regola dei terzi

COGITO ERGO FOTOGRAFO | COGITO ERGO SUM

COGITO ERGO FOTOGRAFO | COGITO ERGO SUM

Cogito ergo sum cogito ergo fotografo. Cos’è la Regola dei terzi, che significa composizione fotografica e cosa si intende per sezione aurea. Imparare la fotografia con L’uomo vitruviano

“Una matita ce l’ha in mano un analfabeta e scrive quattro crocette,

ce l’ha in mano Einstein e scrive la legge della relatività”. (O. Toscani)

cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Stessa cosa per la macchina fotografica. Puoi scattare a casaccio, ovunque e continuamente, oppure puoi metterci la testa. Con buona probabilità non farai un capolavoro, ma almeno avrai fatto una foto sensata. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Facciamo un piccolo inciso.
Ti sarà capitato di vedere qualcosa di bello e di aver avuto voglia di immortalarlo in una fotografia. Il risultato però non è stato così bello quanto quello che avevi visto e la foto scattata sembra senza senso, banale. Questo accade perché il cervello umano è (quasi sempre) una macchina perfetta: quando riceve un’immagine, nel giro di una frazione di secondo, analizza una quantità infinita di informazioni e corregge l’immagine. La macchina fotografica, ahinoi, invece non è così perfetta come il cervello. Ma quello possiamo mettercelo noi, componendo la fotografia anziché limitandoci a fare click. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Comporre significa riunire ordinatamente tutti gli elementi.
Immagina di andare da un fioraio e di chiedergli di confezionare un bouquet. Lui non prenderà fiori a casaccio e li legherà insieme. Sceglierà i fiori in base alla forma, al colore, alla dimensione. Aggiungerà elementi con il solo fine di decorare, abbellire, sistemerà alcuni fiori da una parte ed altri dall’altra, insomma, realizzerà una composizione. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

La stessa cosa funziona in fotografia: una volta deciso cosa fotografare, bisogna ordinare tutti gli elementi che compongono lo scatto con lo scopo di avere un risultato armonico, ordinato, piacevole.
Ovvio che, a meno che non si tratti di un set realizzato ad hoc, questo non sarà sempre possibile: non potrai spostare una montagna o eliminare un lampione, ma potrai fare in modo che tutto rientri in uno schema ordinato, armonico e proporzionato.
Quello schema si chiama rettangolo aureo.
È uno degli argomenti più contorti e ostici della fotografia, ma proverò a semplificare. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Da Vinci nell’Uomo Vitruviano, studiando quali dovessero essere le proporzioni ideali di un corpo umano, aveva rivelato che l’altezza di una figura umana doveva risultare uguale all’apertura delle sue braccia, quindi la stessa figura poteva essere iscritta contemporaneamente in un quadrato e in un cerchio. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

cogito ergo sum

regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Il rapporto tra il lato del quadrato e il raggio del cerchio è definito “proporzione divina”, considerata nei secoli canone assoluto di bellezza.
Questa proporzione si può raffigurare con la sezione aurea in cui c:a=a:bcogito ergo sumPartendo da questa sezione, si può costruire un rettangolo aureo in cui il lato corto è uguale al segmento regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
regola dei terzi cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Se sul lato corto del rettangolo disegni un quadrato X, otterrai un altro rettangolo aureo Y: cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
sezione aurea regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Continuando a replicare al suo interno questa operazione, potrai generare una successione infinita di altri rettangoli aurei e relativi quadrati sempre più piccoli: cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
uomo vitruvianofino a creare una la spirale aurea, unendo con quarti di circonferenza gli angoli opposti dei quadrati confinanti ai rettangoli aurei: cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
La spirale aurea è riscontrabile in numerose forme in natura. Esempio di proporzione assoluta, equilibrio e armonia delle forme, ha come effetto quello di risultare piacevole alla vista: cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Tornando alla fotografia, ne consegue che, se riesci a fare in modo che gli elementi dell’immagine seguano la linea di questa spirale, otterrai uno scatto più dinamico, armonico e bellocogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

 

Inoltre, sempre partendo dalla suddivisione del rettangolo aureo, potrai tracciare uno schema guida per dividere in terzi l’immagine che vuoi fotografare e aiutarti a posizionare il soggetto principale e gli altri elementi: cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Mi rendo conto che in effetti non è pensabile mettersi a fare proporzioni quando si sta per fare uno scatto. Allora semplifichiamo con la regola dei terzi che consiste nel sovrapporre idealmente allo spazio che vuoi fotografare un reticolo composto da due linee orizzontali e due linee verticali (linee guida), equidistanti tra loro e dai bordi dell’immagine.
Praticamente, immagina di disegnare un tris gigante davanti ai tuoi occhi.sezione aurea cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
L’immagine quindi viene idealmente divisa in nove rettangoli uguali tra loro. Quello centrale è la “zona aurea” ed è delimitato dai punti di intersezione delle linee, chiamati punti di forza, quelli sono i punti in cui maggiormente si concentra l’attenzione di chi osserva. regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Ora, hai presente quando da ragazzino giocavi a tris e il riquadro più ambito era quello centrale? Ecco, in fotografia succede la stessa cosa, tutti puntano sempre a mettere il soggetto al centro. Ma, come al tris, quello che devi evitare, se vuoi vincere, è esattamente quello. È una mossa prevedibile, banale, al più quello che potrà produrre è un pareggio. regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Se vuoi vincere, il trucco sta nel “deconcentrare”: il soggetto da fotografare deve essere posizionato sulle linee guida verticali e sui punti di forzacogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Per capire il perché, ritorniamo al discorso di prima: il cervello è una macchina perfetta, quando guarda qualcosa lo analizza nell’insieme. Quindi, se metti il soggetto al centro quello che farà il cervello sarà limitarsi a vedere che c’è un oggetto al centro e passerà oltre. Se invece il soggetto è leggermente decentrato, l’attenzione si focalizzerà anche su altri elementi che conferiranno significato al soggetto principale dello scatto, dando valore aggiunto all’immagine. regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Un po’ come comunemente leggiamo da sinistra verso destra e poi scendiamo verso il basso, allo stesso modo, saremo portati istintivamente a spostare l’attenzione dal punto di forza in alto a sinistra a quello alla sua destra, poi in basso a sinistra e di nuovo a destra, alla ricerca di informazioni per “leggere” e decifrare l’immagine. Quindi, se scattando una fotografia facciamo corrispondere quei punti di forza a degli elementi, saranno quelli ad avere maggior risalto nell’insieme. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
uomo vitruviano cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Le linee guida orizzontali saranno i tuoi punti di riferimento per posizionare l’orizzonte dritto e creare la prospettiva, mentre le diagonali che intersecheranno la zona aurea ti aiuteranno nella creazione delle prospettive e dei punti di fuga, invitando lo sguardo verso un punto preciso. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
regola dei terzi regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

Detto ciò, “impara l’arte e mettila da parte”.

Studiare e conoscere le tecniche potrà aiutarti a migliorare le tue fotografie, ma non sperare che sarà questo a renderle perfette. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
Ogni tanto bisogna anche uscire dalle regole, altrimenti tutto risulterà forzato, innaturale, impersonale. Del resto la fotografia è pur sempre un’arte.

 

P.S. Non ci provare: nessun estro creativo potrà mai giustificare un orizzonte storto. cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo
sezione aureacomposizione fotografica

 

 

 

 

Se ti va di discutere di fotografia, entra a far parte del gruppo Facebook!

 

 

cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea uomo vitruviano cogito ergo fotografo

cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica sezione aurea cogito ergo fotografo uomo vitruviano cogito ergo fotografo cogito ergo fotografo regola dei terzi

cogito ergo fotografo cogito ergo sum regola dei terzi composizione fotografica cogito ergo fotografo regola dei terzi cogito ergo fotografo regola dei terzi cogito ergo fotografo regola dei terzi regola dei terzi regola dei terzi regola dei terzi regola dei terzi regola dei terzi regola dei terzi

You may also like

error: (contenuto protetto)
WhatsApp chat